Viaggio a… Langkawi

Cara Martina,

è passato giusto un mese dal nostro primo viaggio da quando ci siamo stabiliti a Singapore. Un pò per caso un pò per gli ottimi prezzi dei voli abbiamo scelto come prima destinazione Langkawi, una piccola isola della Malesia a meno di due ore di volo da Singapore.

mappa2.png

Secondo la nostra guida c’erano 5 cose assolutamente da non perdere (escludendo le attività troppo adrenaliniche e pericolose) e noi ci siamo impegnati duramente tanto da aggiungere anche qualche esperienza extra.

1. La Funivia

La grande attrazione di tutta l’isola è la funivia che ci ha portato ad oltre 700 metri sul livello del mare sorvolando una zona naturale e boschiva da cui giungevano suoni inquietanti (probabilmente uccelli). In cima la vista è spettacolare anche se l’insistenza del personale sul voler fotografarci e produrre gadget con la nostra foto ha raggiunto livelli talmente ridicoli che quasi volevamo comprali davvero.

2. Spiaggie

Altro punto di forza e di orgoglio di quest’isola sono le spiagge. Noi ne abbiamo visitate diverse anche quelle un pò fuori mano, ma sono tutte molto belle. L’acqua, il colore della sabbia, il panorama. Se non fosse stato per le meduse che ci hanno impedito di fare un bagno serio non saremmo più tornati.

 

3. Le aquile

L’aquila è il simbolo dell’isola di Langkawi,  e qui ce ne sono davvero moltissime, tanto che ci sono dei tour in barca per andare a vederle da vicino. Potevamo perdercelo?

4. Monte Gunung Raya

Stanchi di tutta quest’acqua e soprattutto dei giri su mezzi traballanti e poco stabili abbiamo deciso di prendere un’auto e fare un giro nell’entroterra e salire sul monte più alto dell’isola. La strada è un pò lunga e tortuosa e praticamente deserta ad eccezione di scimmie e motociclisti. Peccato che la struttura sia completamente abbandonata perché la vista è davvero invidiabile.

 

5. Scimmie

Non mi entusiasma mai l’incontro ravvicinato con animali selvaggi, ma dopo pochi minuti ho intuito che dovevo fare più attenzione agli umani che alle scimmie. Con il divieto assoluto di dare cibo o bibite agli animali abbiamo visto scimmie mangiare patatine, aprire una lattina e far scorrere la birra a cascata sulla roccia per poi berla e addirittura una con un piccolo peluche.

Extra1: guida a sinistra

Non eravamo esattamente pronti per questa esperienza, ma il traffico (inesistente) di Langkawi è stato perfetto per due novellini come noi.

 

Extra2: Elezioni

Ormai per me è una tradizione visitare in paesi durante subbugli politici, infatti siamo giunti a Langkawi proprio il giorno dopo la vittoria delle elezioni del partito di opposizione, guidato da  Mahathir Mohamad, nato proprio a Langkawi 92 anni fa. Potete immaginare la gioia del popolo in quei giorni. Una cosa ci ha incuriosito, moltissime persone avevamo l’ultima falange dell’indice destro nero; facendo una ricerca abbiamo scoperto che in Malesia chi va a votare viene “marchiato” intingendo il dito in uno speciale inchiostro, per il quale servono diversi giorni per lavarlo, in modo da evitare che le persone vadano a votare più di una volta.

 

Extra3: Museo

Sempre sulla nostra guida c’era segnato un interessante museo/negozio di prodotti locali sopratutto abiti e oggetti in terra cotta. La struttura è immensa e ben tenuta, ma completamente deserta. Una decina di persone ci vivono e lavorano, ma tutto qui. Girando per il museo abbiamo trovato la zona dedicata agli abiti da cerimonia nuziale e ad un certo punto due manichini si sono messi a discutere, per fortuna avevo la videocamera accesa.

 

Travel with us,

Anna